Home    Helsinki e Londra capitali mondiali del design

Nel mese di settembre, il design, avrà due capitali: Helsinki e Londra: la capitale della Finlandia e quella del Regno Unito ospiteranno due fra gli eventi più importanti di questo settore: in Finlandia dal 13 al 17 settembre si terrà la kermesse Habitare, che offre esperienze e idee per la decorazione degli interni, mentre dal 16 al 24 settembre a Londra si terrà la quindicesima edizione del London Design Festival.

Due eventi di portata mondiale che promuovono le nuove linee guida in ambito di design e arredamento. Il tema di Habitare 2017 sarà Tomorrow’s home, ovvero la casa di domani: in un mondo dominato dall’incertezza e dal cambiamento costante, la casa diventa un rifugio sicuro. Per questo motivo è necessario rimodulare spazi e ambienti in modo da renderla ancora più sicura e confortevole.

Saranno centinaia gli espositori che prenderanno parte a questa manifestazione che a loro volta verranno divisi in sezioni: Habitare Art è la sezione dedicata all’arte contemporanea come parte della decorazione domestica, Habitare Light è dedicata alle nuove tendenze in ambito di illuminazione, Habitare Digi è la vetrina per gli elettrodomestici digitali mentre Habi Kids è la sezione dedicata ai bambini.

All’interno della rassegna è prevista una zona di progettazione (bagni e saune, caminetti e forni, mobili, elettrodomestici, case, arredamento, materiali e forniture, cucine, stile di vita, materiali di superficie e tessuti, artigianato, arte contemporanea, istruzione, pubblicazioni e servizi).

La kermesse prevede anche una serie di incontri e dibattiti. Uno degli appuntamenti più importanti è senza dubbio l’incontro con Masaaki Kanai, presidente del brand giapponese MUJI. Nel suo discorso, Kanai racconterà il successo della crescita vertiginosa del brand giapponese che si è imposto nel mercato con oggetti di alta qualità a prezzi accessibili e che in Giappone ha rivoluzionato il concetto di casa promuovendo la vendita di case prefabbricate.
Da non perdere l’incontro con Jonathan Olivares, uno dei designer industriali più famosi a livello mondiale che illustrerà alcuni dei lavori che l’hanno reso celebre e gli hanno permesso di vincere numerosi premi.

Venerdì 15 verranno affrontati temi di carattere sociale come la ricostruzione post guerra con il contributo di Marwa Al-Sabouni, architetto e autore del libro “Battaglia per la casa”. Le macerie siriane, prima o poi, dovranno trasformarsi in nuove case e sarà proprio la ricostruzione il fulcro della futura economia del paese.

 

Somerset House ha già ospitato il London Design Festival nel 2016

Più articolato il London Design Festival, da 15 anni punto di riferimento per gli addetti dai lavori e per gli appassionati. Sedici i macroeventi in programma in diverse zone di Londra e che a loro volta si articolano in diversi momenti. Fra questi spicca la Biennale di Design di Londra del 2018 che esplorerà nuove idee su città, migrazione, sostenibilità, intelligenza artificiale e uguaglianza sociale.

A Chelsea Harbour si terrà l’evento Focus/17, una piattaforma creativa e commerciale in cui i visitatori potranno stringere relazioni con operatori internazionali del design di lusso. La kermesse londinese sarà anche occasione per visitare Villa Walala, un’installazione giocosa e colorata nel cuore di Broadgate, uno dei quartieri più artistici di Londra. Da non perdere l’evento legato a Decorex, un’associazione di professionisti del design che celebra i 40 anni dalla sua fondazione.

Scroll Up