Home    I documenti necessari per vendere casa nel 2020

Se hai deciso di vendere casa la prima cosa a cui pensare sono i documenti necessari per avviare la pratica. Vendere casa significa andare incontro a un iter burocratico di cui spesso si ignorano molti passaggi, che possono rallentare o addirittura impedire la compravendita. Vediamo tutti i documenti necessari per vendere casa nel 2020.

Vendere casa è un processo che può durare anche molto tempo. Non dipende solo dalla ricerca dell’acquirente ma anche dal modo in cui si gestisce la procedura e le carte da presentare. Per evitare di perdere tempo, la cosa migliore è affidarsi a un’agenzia immobiliare. Avrete tutte le certificazioni che servono per arrivare al rogito e concludere la pratica senza errori o imprevisti.

Documenti preliminari per la vendita di un immobile

Prima di mettere l’annuncio di vendita di un immobile è necessario accertarsi che sia effettivamente vendibile. A volte, infatti, capita che dopo la firma del contratto preliminare, il perito della banca verifichi la non conformità dell’immobile, o che il notaio si accorga della mancanza di alcuni documenti necessari da allegare al rogito. Rivolgersi a un agente immobiliare è la scelta migliore per andare a colpo sicuro.

documenti-agenzia

I documenti necessari in questa fase preliminare sono certificati che attestano la regolarità dell’immobile e degli impianti:

  • Attestato di prestazione energetica (APE). È un documento obbligatorio, che contiene informazioni sulla classe energetica e l’indice di prestazione della casa, senza il quale non si può vendere.
  • Dati catastali, con copia della planimetria depositata presso il Catasto. Il notaio verifica la conformità catastale con le risultanze dei Registri immobiliari, secondo il decreto legge n. 78/2010.
  • Dati di conformità edilizia e urbanistica. Consiste nella perfetta corrispondenza tra il progetto depositato in comune e lo stato di fatto. Riguarda una serie di licenze sull’autorizzazione a costruire, detta titolo abilitativo.
  • Certificato di agibilità. È un documento rilasciato dal comune di appartenenza dell’immobile per gli edifici costruiti dopo il 2003. Attesta la presenza di specifici standard igienici, sanitari e di sicurezza dell’immobile. Indispensabile sia in caso di vendita che di affitto di una casa.

Leggi anche: Comprare casa vs affitto: ecco alcuni aspetti che dovresti considerare

Documenti necessari per la compravendita

A questo punto, una volta chiarite le regolarità dell’immobile, si passa ai documenti per la compravendita. Per vendere casa nel 2020 i documenti sono tanti, e comprendono un’ampia tipologia di casi (proprietà piena, nuda proprietà, casa ereditata o ristrutturata, vendita con mutuo ecc.). Il consiglio è sempre quello di fare riferimento a un professionista del settore capace di seguire l’intero iter di ogni casistica.

I documenti richiesti per la trattativa sono:

  • Atto di provenienza. Indica i diritti reali su un bene immobile in capo ad un soggetto. Indispensabile quando si debba stipulare un atto di compravendita, per dimostrare come si è venuto in possesso di quell’immobile.
  • Rogito. È un atto di compravendita pubblico e formale che viene stipulato da un notaio, il quale attesta il trasferimento di proprietà di un immobile da chi vende a chi acquista.
  • Dati anagrafici. Comprendono il documento d’identità e il codice fiscale. Copia del permesso di soggiorno, se si tratta di cittadini extra UE.
  • Certificato relativo allo stato civile. Atto di matrimonio o certificato di stato libero o di unione civile
  • Regolamento del condominio (ove presente) con relative delibere ed elenco spese ordinarie e straordinarie e dichiarazione dell’amministratore di condominio attestante l’avvenuto pagamento di tutte le spese condominiali.
  • Eventuale autorizzazione dei beni culturali, se l’immobile da vendere è soggetto a vincoli da parte della soprintendenza.
  • Prezzo e caparra. Una volta concordato il prezzo, viene stabilita la caparra, che verrà versata al preliminare.
  • In caso di mutuo, il contatto della Banca(nome del direttore o funzionario) a cui viene affidato il mutuo ipotecario.

Questi sono i documenti necessari per vendere casa nel 2020. E avere, magari, la possibilità di comprarne una nuova.

documenti-contratto

Il divano, complemento d’arredo top per l’inverno
Termoarredi bagno: cosa sono e come funzionano