Home    Il mattone è in ripresa: parola di Bankitalia e Agenzia delle Entrate

Il mercato immobiliare è in crescita. Le indagini condotte da Bankitalia sui primi mesi del 2017 confermano una graduale ripresa del mattone e anche se i volumi non hanno ancora raggiunto i livelli precedenti alla crisi economica, si respira un’aria favorevole.

Bankitalia in particolar modo si è soffermata sugli indicatori di vulnerabilità derivanti dal mercato immobiliare: investire nel mattone, a differenza di qualche anno fa, è una scelta meno rischiosa e per le banche ci sono buone prospettive di guadagno.

L’ultimo rapporto immobiliare di Agenzia delle Entrate del 15 maggio 2017 conferma le prospettive di Bankitalia e parte dalla’analisi di un dato positivo e incontrovertibile: nel 2016 sono avvenute oltre 534 mila transazioni, il 18,9 per cento in più rispetto ai dati del 2015.

Per spiegare questa crescita, è necessario prendere in considerazione il livello generale dei prezzi delle abitazioni e il livello del reddito degli ipotetici compratori. La forbice tra i due si è notevolmente ridotta e se è vero che il reddito medio è pressoché rimasto invariato (salvo aumenti poco significativi), il prezzo delle abitazioni è calato di almeno 15 punti rispetto ai prezzi del 2011, l’annus horribilis del settore immobiliare.

Giardini di Ottavia, un oasi di pace a due passi da Roma

Scopri Giardini di Ottavia

Giardini di Ottavia propone soluzioni immobiliari a Roma Nord: appartamenti, ville e appartamenti in villa. Per chi acquista la tipologia Gelso entro giugno 2017, sono previste agevolazioni di pagamento. 

 

Per molte persone la possibilità di comprare una casa rimane un miraggio ma lo studio di Agenzia delle Entrate del 15 maggio 2017 ha confermato che il numero di famiglie in grado di affrontare l’acquisto di un immobile sono cresciute, sia per la diminuzione dei prezzi delle case ma anche per il costo finanziario dei mutui, che negli ultimi anni si è abbassato notevolmente.

Anche la Fiaip, la Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionisti, ha espresso parere favorevole sul prosieguo del 2017 e ha confermato il trend positivo delle transazioni immobiliari, incentivate dall’abbassamento dei prezzi delle abitazioni (-2,28%).

Scroll Up