Home    Valore immobile: come stimarlo sul prezzo al metro quadro

Ci sono diversi fattori che influenzano il prezzo al metro quadro di un immobile e ne definiscono quindi il valore di mercato. Quando si decide di acquistare o anche vendere un appartamento è bene avere chiaro in mente cosa influenza il costo. Sicuramente un agente immobiliare, o un professionista del settore, può aiutare a comprendere bene i punti di forza e i punti deboli di un immobile.

In generale si tiene conto della superficie commerciale, della quotazione al metro quadro e di alcuni coefficienti di merito. Il valore viene determinato anche in base alla città, al quartiere e allo stato di conservazione. Questi fattori vengono valutati e aggiornati periodicamente dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, e i dati sono consultabili anche dai privati. L’Osservatorio pone in base ai quadranti delle città delle quotazioni minime e massime per il prezzo al metro quadro.

Lo stato dell’immobile

Una delle prime cose che incide sul prezzo di un immobile è il suo stato. Se ovviamente si tratta di un appartamento di nuova costruzione è naturale che il prezzo sia adeguato e più alto rispetto a uno vecchio e non ristrutturato. Nel caso di una nuova costruzione, infatti, l’abitazione è moderna, tecnologica, ecosostenibile e non ha bisogno di lavori. E poi anche la tipologia e la qualità di materiali e rivestimenti utilizzati possono incidere. Una casa non ristrutturata vale anche il 30% in meno, in questo caso andranno valutati tutti gli interventi, impianti e tubazioni comprese.

Leggi anche: I vantaggi di una casa con più luce naturale

La posizione

Il luogo in cui è ubicata l’abitazione incide sul prezzo e sul valore dell’immobile. Un appartamento in centro città ha un valore di mercato più alto rispetto a uno in periferia. In una città come Roma, al quartiere danno valore anche la presenza di stazioni della metropolitana, le linee degli autobus e i servizi. Inoltre gli immobili del centro hanno spesso una connotazione storico-artistica e sono di grande pregio. I complessi immobiliari delle aree più periferiche hanno il vantaggio di offrire ampi spazi verdi, ma per la loro posizione più decentrata hanno un costo inferiore. Nel corso degli anni poi il valore dell’immobile nel centro resta più o meno immutato, in altri quartieri invece può crescere se quella zona subisce ad esempio dei lavori di ammodernamento, se migliorano i servizi e i collegamenti.

Le caratteristiche dell’appartamento

Entrando nel dettaglio ogni singolo appartamento può avere un costo che varia in base ad alcune caratteristiche. Prima di tutto l’ampiezza, l’esposizione, la luminosità, il piano (se seminterrato, piano terra, secondo piano o attico); anche la distribuzione degli spazi e alcune dotazioni (come riscaldamento centralizzato o autonomo, avvolgibili motorizzati e domotica); la presenza di giardino, balcone o veranda e delle pertinenze come soffitta, cantina, box o posti auto coperti e scoperti. Ma sono da considerare anche le qualità del complesso: ad esempio l’atrio, il parco condominiale, se c’è l’ascensore, la piscina o la palestra e i materiali con cui tutto è realizzato. Ogni singolo dettaglio contribuisce a dare valore all’immobile.

Scopri tutte le soluzioni immobiliari di Living d/more

Arredare casa in stile contemporaneo classico o moderno
Architettura di una casa moderna: idee e consigli utili