Home    Vuoi comprare casa per un investimento? Ecco alcuni dati utili

L’investimento in una casa può essere un’ottima rendita continuativa, perché il mattone si sa frutta sempre bene, ma bisogna saper scegliere con attenzione le città in cui fare l’acquisto e soprattutto il tipo di immobile. C’è infatti che preferisce fare un investimento in un immobile residenziale e chi in uno commerciale.

I vantaggi di un investimento residenziale

Comprare una casa per un investimento può essere molto vantaggioso. L’importante è valutare bene sul mercato quali sono le zone d’Italia più attraenti e più richieste rispetto ad altre. Ad esempio le città dove hanno sede importanti aziende o università sono molto gettonate da lavoratori e studenti, il mercato quindi in questi luoghi non è mai in declino. Inoltre in città come Roma, Milano, Bologna o Firenze il valore delle case non diminuisce e la richiesta è sempre molto alta.

Le nuove frontiere dell’affitto: turismo

Spesso si presume che comprare una casa e poi darla in affitto a lungo termine sia la sola soluzione possibile. Ma non è così. In questi ultimi mesi sono cresciute anche le richieste per affitti più brevi sia per turismo che per lavoro. Soprattutto per le città d’arte o per i posti vicino al mare la domanda di affitti per uno o due mesi è in forte crescita. Complice anche la pandemia da Coronavirus, che spinge le persone a cercare uno spazio intimo e meno affollato rispetto agli alberghi.

eur next house

In molti stanno scegliendo, infatti, soggiorni in appartamento piuttosto che in strutture ricettive, non solo per una questione di libertà, di pulizia e di gestione ad esempio della cucina, ma anche per prezzi abbastanza vantaggiosi. Per il locatore c’è la possibilità di avere un reddito piuttosto interessante, che ovviamente dipende anche dalla qualità e dai servizi che l’abitazione può offrire.

Leggi anche: Mercato immobiliare Roma: circa 3 miliardi di investimenti nel 2020

Le nuove frontiere dell’affitto: smart working

L’idea da cogliere al volo per chi ha già un immobile da affittare o vuole comprarlo, e avere un introito sicuro, è quello di affittare casa per lo smart working. Una riconversione dello spazio che si sta diffondendo molto in questi mesi e che può essere anche una soluzione temporanea. Basterà arredare la casa con sedie ergonomiche, prestare attenzione a design, sicurezza e comfort.

Proprio lo smart working consentirà di passare molto tempo in casa anche per le vacanze e quindi in molti saranno propensi per i prossimi anni a sperimentare affitti medio-lunghi o brevi trasferimenti evitando il lavoro in ufficio. Un’occasione per lavorare in un’altra città che poi sarà possibile visitare e vivere durante i weekend. In questo momento storico comprare casa conviene, soprattutto monolocali e bilocali che hanno una domanda in forte crescita, ci sono tante occasioni, il mercato ha ancora prezzi contenuti e si possono fare dei buoni affari per ottenere una rendita fissa.

Scopri tutte le soluzioni immobiliari di Living d/more

Fideiussione ex 122/2005: una tutela importante per gli acquirenti di immobili da costruire
I vantaggi di una casa con più luce naturale